Dremar costruzioni generali S.R.L sb

Testo da sviluppare – Testo da sviluppare – Testo da sviluppare – Testo da sviluppare – Testo da sviluppare – Testo da sviluppare – Testo da sviluppare –

icon_widget_image Monday-Friday: 9am to 5pm; Satuday: 10ap to 2pm icon_widget_image Via Resiga, 54/A, 28021 Borgomanero NO icon_widget_image + 39 0322 831690 -
icon_widget_image dremar@dremar.it-
Image Alt

La nostra meta

DREMAR

La nostra meta

DREMAR

Obiettivi condivisi dai soci.

Come arrivarci ?

  • Dove vorremo essere tra 5/8 anni?
  • Dremar cosa vorrà essere?

Per stabilire ciò, dobbiamo mettere in atto tutta una serie di ragionamenti e pensieri ascoltando il cuore, e poi tradurli in fatti concreti, azioni e correzioni che ci consentano di timonare l’azienda verso la giusta direzione, L’obbiettivo;

Non meno importante è capire QUALI azioni dovranno essere invece evitate, per arrivare li dove vogliamo che l’azienda arrivi, rimanendo sempre un soggetto autonomo e libero.

Non inciampare in problemi che non siano gestibili in maniera indipendente, e sempre alla portata della capacità tecnica e finanziaria di Dremar.

Ricordiamoci che di una meta ambiziosa, potremo forse ottenerne solo una parte, ma se l’azienda non ha alcuna meta non otterrà neanche quella parte li; accontentarsi non è negli  intenti dei soci di Dremar.

Dobbiamo quindi definire un obbiettivo finale e comune in termini generici, e svilupparlo di volta in volta aggiornandolo.

La differenza tra il successo e l’insuccesso di un impresa sta proprio qui… nel determinare dove porre la giusta attenzione e i giusti sforzi necessari a perseguire l’attività nel tempo, evitando di sprecare inutilmente risorse intellettuali, personali e finanziarie.

Ogni socio o manager di Dremar, ed anche i tecnici e gli operai, devono sempre conoscere e  rispondere con esattezza, in merito alla POLICY ed all traguardo di Dremar, al riguardo sia della META tecnica che a quella Etica, che per NOI hanno ugual valore.

Ciò che conta davvero è la focalizzazione e fattibilità degli obbiettivi decisi e condivisi, crederci e prestarvi fede insieme, tutta la struttura dell’azienda in comunione deve perseguire questi obbiettivi in maniera incontrastabile;

Solo cosi vi è la speranza di raggiungerli.

L’obiettivo di business deve essere infatti ben determinato incoraggiante, stimolante, tangibile e preciso,  soprattutto inequivocabilmente e concretamente raggiungibile.

La Meta infine, deve essere quella realtà oggettiva che accomuna tutti sotto lo stesso marchio, l’orgoglio dell’azienda e di appartenere ad essa,  ciò che sprona tutti a dare il meglio; ciò che sprona tutti ad alzarsi al mattino per andare a lavorare con un sorriso sulla faccia, poiché in ciascuno di NOI vi è il meglio da dare, dobbiamo solo convincerci a tirarlo fuori, per noi stessi prima di tutto e ulteriormente per il bene comune dell’azienda.

La nostra finalità, aspira a produrre pressione sullo strumento umano dei partecipanti alla struttura di Dremar, poiché siamo “convintamente convinti” che le persone oggi presenti in azienda, siano l’azienda; Per noi non è spiegabile perdere alcun membro di essa.

Dall’ultimo manovale al dirigente all’ apice, consideriamo tutti “Struttura” dell’azienda, e quindi parte sostanziale di essa. I mezzi e le attrezzature li puoi comperare, ma le persone affidabili NON si trovano in negozio;

Dremar oggi, è composta da persone affidabili.

Seguendo il nuovo paradigma dell’Economia Civile, vogliamo perciò trasformare l’obbiettivo dei soci, in “OBBIETTIVO COMUNE” Vogliamo infatti come segno di distinzione reale, interessare tutta la struttura di Dremar alla adesione della ripartizione degli utili che essa genererà.

Secondo i soci infatti,  non ci può essere UTILE AZIENDALE e personale se contestualmente non si costruisce una struttura coesa che partecipi a questa divisione del bene comune prodotto.

Mai come oggi e per gli anni a venire, sarà determinante condividere con la struttura operativa

“tutti i ns. collaboratori” una serie di dati tecnici, economici e di obbiettivo comune dell’azienda stessa.

In poche parole, secondo i soci di Dremar dobbiamo dividere con la struttura l’utile che ne deriva, poiché la struttura stessa è parte integrante della creazione di questo utile economico.

Difatti, dal 2022 Dremar è diventata società benefit, per volere deciso dai soci che lo hanno fortemente desiderato quale progresso dell’azienda stessa; proprio in funzione di perseguire il benessere e la serenità di tutte le persone che ne fanno parte, siano essi Soci, dipendenti o collaboratori esterni, ciò attraverso un lavoro svolto in un ambiente solidale e motivante, e la partecipazione economica ad unattività a prosperità condivisa a beneficio delle persone e dellambiente – perseguire finalità di beneficio comune operando in modo responsabile, ecologico e socialmente sostenibile, trasparente nei confronti di persone e comunità, territori e ambiente”

Siamo fiduciosi che i numeri dimostreranno che questo modello (Già in uso presso altre aziende di cui ne prendiamo umilmente riferimento) è presto realizzabile, e porterà a Dremar e per la sua struttura grandi apporti di beneficio.

Dopo 28 anni di integra attività svolta sul territorio siamo giunti a tale spirito, poiché ormai abbiamo inteso che la qualità della vita è la base della vita futura, ed arricchisce tutti i partecipanti alla vita di Dremar, da ciò ne deriva che visto che per i soci di Dremar e ben chiaro che i collaboratori di essa sono fondamentali per la crescita,  vogliamo trasformare la teoria in fatti concreti e precisi.

Come detto da Marco Piccolo, ceo di Reynaldi Spa  La redditività di unazienda non è un regalo, ma bensì è frutto di strategie ed impegno collettivo

<<Per aumentare gli stipendi c’è una sola ricetta: dobbiamo fare più profitti. E per fare profitti dobbiamo essere più innovativi. Non vedo altre soluzioni; Almeno solo così sono riuscito ad incrementare il reddito  derivante dai salari a tutti i miei collaboratori». Al dilemma «meno tasse alle imprese o salari più alti ai lavoratori», per 70 dipendenti a Pianezza (TO), sceglie una terza via:  Condividere parte dellutile prodotto con i propri dipendenti>>, e ciò è stato di ispirazione alla proprietà di Dremar.


Mete tecniche

1 – La missione tecnica di Dremar è semplice lavorare tutti insieme per un’azienda libera e sana, che investa correttamente il suo ricavo prodotto, poiché entro i prossimi 8 anni mira ad entrare ed  essere tra le prime 3 imprese di costruzioni della Provincia del VCO, tra le prime 40 del Piemonte e ad accedere in termini di fatturato, tra le prime 200 imprese di costruzioni sul territorio nazionale;

2 – Conoscere sempre il valore reale dell’ azienda; poiché solo cosi si ha un reale stato dell’essere senza incappare in paradigmi negativi.


Mete etiche

1 – La missione Etica di Dremar è  analogamente importante ma ugualmente semplice, Lavorare insieme per essere concretamente Società benefit, produrre prosperità limpida per l’impresa e per i propri dipendenti e all’esterno della stessa, cercando di dare una prova tangibile di morale condivisa a chi ci giudica, ed aiutando chi ha realmente bisogno.

La nostra meta Etica è inoltre consentire a tutta la squadra operativa di poter vivere dignitosamente e crescere serenamente ciascuno i propri  figli.

2 – Con la chiusura del bilancio 2023, spingersi  nell’ambizioso obbiettivo di condivisione degli utili; IN CHE MODO:

Raggiunta la soglia minima dell’utile netto superiore al 5%  del fatturato lordo,  assegnare sul totale del profitto concretizzato nell’anno, il 10% di esso ai collaboratori già dipendenti dell’azienda da almeno 2 anni solari;

Tutto ciò erogato sotto forma di  “premio di produzione” quale indelebile testimonianza per gli sforzi posti in essere oltre all’ordinario che ognuno dei collaboratori ha profuso.

LAVORA CON NOI

DREMAR

ENTRA A FAR PARTE DEL TEAM DREMAR

Dremar è alla costante ricerca di personale qualificato. Abbiamo diverse posizioni aperte, inviaci adesso il tuo curriculum.

.